Studenti, tutela ambientale e filmmaking: l’incontro con Igor D’India

Home » Studenti, tutela ambientale e filmmaking: l’incontro con Igor D’India

Qual è la connessione tra filmmaking e tutela ambientale?

Ce lo ha raccontato Igor D’India, videomaker e documentarista specializzato in outdoor d’avventura, che da 15 anni si occupa di tematiche ambientali, mettendo a servizio dell’ambiente il suo mestiere per documentare come sta cambiando il nostro pianeta.
lo abbiamo incontrato il 31 maggio 2022 insieme a studenti e studentesse delle scuole di Palermo, durante uno degli eventi culturali previsti dal progetto Base Camp – Presidi Educativi Territoriali.

L’incontro con Igor D’India, tra avventure e amore per l’ambiente, ha previsto due momenti nell’arco della stessa giornata. Durante mattina si è tenuto un incontro in plenaria presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico “Benedetto Croce”, nel corso del quale numerosi studenti si sono incuriositi dei racconti sulla nascita del suo lavoro come documentarista d’avventura e sulle sue spedizioni in grotte, deserti, foreste, giungle, in giro per il mondo tra Alaska, Amazzonia, Africa, Centro America e Sud Est asiatico.

Durante il pomeriggio si è tenuto invece un incontro laboratoriale, ospitato al plesso Cascino dell’I.M.S “Regina Margherita, sede del Base Camp Palermo, il quale ha coinvolto un gruppo di studenti in un percorso di approfondimento sugli strumenti necessari per l’outdoor filmmaking e sulle basi della fotografia e del videomaking, svelando qualche utile trucco per potere intraprendere questo mestiere avendo a disposizione anche solo un cellulare.

L’evento ha coinvolto studenti provenienti da diversi istituti scolastici di Palermo, tra cui il L.S. “B. Croce”, l’I.M.S. “Regina Margherita” e l’I.I.S.S. “Francesco Ferrara”.

È stato un piacere ospitare Igor D’India, da anni impegnato con il movimento cittadino di recupero del fiume Oreto, e l’entusiasmo di chi ha partecipato ci ha restituito l’importanza di sensibilizzare i giovani sul cambiamento climatico e sull’impatto che l’uomo ha sulla vita sott’acqua, rendendo così ancor più concreti gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

L’evento si colloca all’interno di un ventaglio di proposte culturali previste dal progetto e dedicate a studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, con l’intento di far conoscere e promuovere la cultura contemporanea, toccando, tra gli altri, l’ambito artistico, musicale e garantendo l’opportunità di incontrare, nei presidi Base Camp, professionisti riconosciuti a livello nazionale.

News

Base Camp Palermo cerca docenti di inglese

Base Camp Palermo cerca docenti di inglese

Il CESIE cerca un/una docente di inglese, con conoscenza di almeno un’altra lingua tra il francese e lo spagnolo, per l’attivazione di servizi di educazione personalizzata e di gruppo gratuiti, dedicati a studenti e studentesse di età compresa tra i 12 e i 17 anni, in...

Facciamo festa al base camp di palermo

Facciamo festa al base camp di palermo

Da marzo 2022 il Base Camp di Palermo ha portato avanti tante attività insieme a studenti e studentesse di diverse scuole della città.  I percorsi di supporto allo studio personalizzato sono stati il tesoro attorno al quale hanno girato gli eventi e i laboratori...